lingua: Italiano
F.A.Q.
  

Quelle che seguono sono delle domande che abbiamo selezionato per aiutare a far conoscere la nostra realtà editoriale.

Quali sono le origini della vostra casa editrice?

Siamo nati nel 2005 dall’esperienza di Agenzia Creativa, un’agenzia letteraria che essenzialmente aveva l’ obiettivo di valorizzare autori di talento non ancora famosi. Però, l’intermediazione con gli editori è stata deludente allora, su impulso degli scrittori che ci contattavano abbiamo dato vita ad Edizioni Creativa.

 Qual è l’originalità del progetto “Creativa”?

Credo che un elemento che contraddistingue la nostra casa editrice sia la capacità di selezionare davvero autori che meritano. Dopo aver pubblicato con noi, alcuni nostri autori sono passati a grandi case editrici come Mondadori, i loro libri sono stati pubblicati all'estero e un nostro testo è stato pubblicato come supplemento del quotidiano Il Giornale.

 Come inviare i manoscritti?

I testi dato che sono analizzati da più lettori devono essere inviati in formato elettronico accompagnati da una sinossi e un breve curriculum vitae con recapiti.

 Rispondete a tutti?

Ci proviamo ad inviare una mail di risposta a tutti. I tempi possono variare in relazione all’afflusso di manoscritti. Ci vuole pazienza, occorre precisare che la selezione del comitato di lettura è molto rigida, solo una bassa percentuale di opere viene pubblicata. Pubblichiamo solo testi di autori in cui crediamo, rigettiamo con forza la logica immeritocratica presente nella nostra realtà (che si è insediata anche nell’editoria) ove basta pagare e si ha tutto.
 Quasi esclusivamente ai testi che il comitato di lettura reputa pubblicabili diamo consigli e segnaliamo le correzioni da realizzare. Il lavoro d’editing è successivo.

 Qual è la vostra politica nei confronti degli autori esordienti?

Credo che gli autori esordienti siano una importante risorsa culturale, noi puntiamo in parte anche sugli autori esordienti, però su quelli veramente che meritano.
Con i nostri autori creiamo un rapporto prima di tutto di complicità, di cordialità. L’importante è avere la stessa linea d’onda e dare il massimo per veicolare il testo. 

Quali sono, a vostro avviso, i fattori più importanti nella promozione di un libro di un autore esordiente?

Le presentazioni, tramite l'ufficio stampa l’invio dei libri ai critici (abbiamo ricevuto recensioni da quotidiani importanti anche per gli autori esordienti) la pubblicità su siti Internet e riviste, tramite segnalibri, adesivi la nostra consistente mailing list.  Noi cerchiamo autori motivati, con entusiasmo, un esempio ci viene da Andrea Giachi. Andrea Giachi, autore di "Jesus... secondo me!", ha pedalato da Verona fino a Catania per promuovere il suo libro. In ogni città ha presentato il testo con uno spettacolo di Cabaret che ha riscontato un grande successo. Inoltre, Andrea, ha visitato carceri, comunità e diverse sedi di radio e TV che l'hanno intervistato su questo modo creativo di promuovere il libro.Ogni sera, con il suo portatile (nascosto in un tascone della bici), ha aggiornato il sito dedicato all'evento. ovviamente noi non chiediamo a tutti gli autori di farsi tutta l'Italia in bicicletta... ma le motivazioni sono fondamentali.

Nel’indifferenza della grande editoria la maggior parte dei piccoli editori chiede forti contributi  economici agli autori (specie se esordienti) voi cosa ne pensate?

Il mercato editoriale italiano è bloccato, si legge pochissimo ( solo il 6% della popolazione adulta legge con una certa frequenza) ma si pubblica molto ( circa 130 libri al giorno). Questo significa che quasi si scrive di più di quanto si legge, il che è paradossale… Qualcosa non funziona. Però questi dati non devono essere usati per non impegnarsi a cercare di promuovere e vendere i libri degli esordienti!
C’è una grande speculazione nei confronti degli autori esordienti, anche autori che abbiamo pubblicato noi ci hanno raccontato di proposte oscene… Di fumo negli occhi da parte di alcuni editori che vivono, anzi ingrassano, sulle spalle di ragazzi e ragazze che desiderano esprimere se stessi tramite la scrittura.  Il problema di certi editori, meglio dire tipografi, è che sputano un mare di fandonie. Una volta per divertirmi inviai una mail (con nome diverso) ad un editore dicendogli che avevo scritto un libro dal titolo “Il cane rabbioso” e chiedendogli cosa fare per pubblicare un libro con lui. Il direttore editoriale rispose che occorrevano circa 2500 euro e il testo sarebbe entrato in una loro collana. Nella mail successiva gli feci notare che non l’aveva neanche letto, non rispose più. Capite qual è il problema? Il tizio non conosceva neppure il titolo, l’argomento del libro! Ciò significa che non l’avrebbe mai letto. Queste sono le nefandezze che vanno denunciate! (Coincidenza volle che poi ho visto che fu pubblicato un libro dal titolo “Il cane rabbioso” magari è l’autobiografia di quell’editore poco serio…)
Però vanno sempre ricordate anche tante piccole realtà editoriali che lottano e pubblicano ottimi libri. Io mi permetto sempre di invitare a comprare questi libri ed anche se non si trovano facilmente in libreria, si possono ordinare o acquistare on-line. Se si vogliono preservare certe realtà editoriali occorre aver un consumo critico.

Come vi regolate per la pubblicazione di esordienti?

La realtà è dura, vendere autori esordienti  non è facile noi chiediamo che l’autore sia attivo, si dia da fare con presentazioni ecc. Purtroppo, all’inizio, abbiamo avuto autori che dopo la pubblicazione si sono chiusi in casa e non hanno fatto più nulla, nemmeno detto agli amici che era uscito il loro libro...
Noi non regaliamo le copie ma lo scrittore motivato che crede nel proprio scritto e vuole lavorare in tandem con la casa editrice ha un riscontro anche economico. 

Per la collana esperimenti letterari (una collana che vuole essere un trampolino per autori non ancora conosciuti, ma validi) agli autori esordienti chiediamo di darci una mano soprattutto con il passaparola, le presentazioni, la promozioni ecc. Se c’è entusiasmo e passione come l’abbiamo noi, obbligare a comprare delle copie è superfluo oltre che triste. All’autore esordiente che crede di essere il nuovo Moravia e pensa di stare per pubblicare con la Mondadori e magari diventare ricco gli diciamo subito di cambiare area, occorre modestia e sacrificio sempre, figurarsi all’inizio. Specie all’inizio occorre anche crederci ed investire su se stessi. 

E’ richiesta una tassa per valutare un testo?

Assolutamente no! Una volta pubblicato anche l'editing è gratuito. Eppure sovente redigiamo all'autore (anche per coloro che non pubblichiamo) schede di lettura di grande interesse, con tanto di errori e suggerimenti segnalati.

 I vostri autori poi sono costretti a pubblicare solo con voi?

Di solito con i nostri autori cerchiamo di fare un percorso, avere degli obiettivi e crescere insieme, infatti molti autori hanno ripubblicato con la nostra etichetta. Però ovviamente noi non obblighiamo nessuno a percorrere strade obbligate, sarebbe una violenza.

replique montre orologi rolex replica panerai replica

 Che rapporto ha la sua casa editrice con il Web? Ritiene che Internet possa rappresentare una valida risorsa promozionale per l'editoria?

Un ottimo rapporto. Internet, rispetto ai canali tradizionali,  è uno strumento più meritocratico. Inoltre è in fase di espansione, nel prossimo futuro sempre più persone navigheranno e di conseguenza aumenteranno le possibilità di vendite on-line. Anche molti siti che si occupano di letteratura hanno recensito e parlato di nostri testi anche se questo è accaduto anche per la TV (Da quella locale alla Rai) e carta stampata (es. L’Espresso, Il Corriere della Sera, La Repubblica, La Nazione,Il Mattino, L’Avvenire ecc)
Il nostro sito è molto visitato e, poco alla volta, ci stiamo creando una cerchia di  lettori fedeli che ordina  i nostri libri  che li riceve in pochi giorni.

Come si possono comprare i vostri libri?

In tutte le più importanti librerie d'Italia. Se non presenti in quel momento possono essere richiesti al libraio, la nostra distribuzione è Messaggerie, il top in Italia.

Direttamente dal nostro sito www.edizionicreativa.it (andando nella sezione acquisti) - telefonicamente 0584 630980,  e tramite e-mail:ordini@edizionicreativa.it
Richiederlo al nostro distributore nazionale Messaggerie libri
Alla promozione nazionale NFC
Sono in vendita su tutte le librerie on-line (Internet book shop, Amazon, Mondadori, Feltrinelli.)

 

FACEBOOK - Edizioni Creativa